I diritti delle donne: diritti di tutti

“IL LUNGO CAMMINO DEI DIRITTI FEMMINILI: LA STORIA DELLE DONNE IN ITALIA E NEL VENETO”

RIVOLTO AGLI UTENTI STRANIERI ADULTI CHE FREQUENTANO I CORSI DEI
C.T.P. (centri territoriali permanenti) DELLA PROVINCIA DI PADOVA

La realtà del Veneto è sempre più interessata dalla presenza di popolazione straniera,
caratterizzata da religione e cultura diverse da quelle della nostra società.
Riteniamo perciò di fondamentale importanza collaborare con le istituzioni pubbliche
(enti locali e scuola in primo luogo) per aiutare l’opera di un corretto e non conflittuale
inserimento degli stranieri nella società veneta.
In questo contesto è essenziale far loro conoscere la storia e la cultura del nostro Paese e,
in particolare, la storia dei diritti civili e politici delle donne italiane con particolare
riguardo al Veneto.
Perciò abbiamo proposto alla Regione Veneto – Assessorato ai flussi migratori – un ciclo di
conferenze sulla storia delle donne venete e sul cammino di affermazione dei diritti femminili
in Italia, in relazione alle conquiste giuridiche, al lavoro, alla famiglia, alla salute.

I diritti delle Donne: diritti di tutti

Conferenze sui diritti delle donne in Italia e nel Veneto.

I diritti delle donne vanno fatti conoscere ai tanti immigrati con religione e cultura diverse dalle nostre che vivono e
lavorano nel Veneto.

Il posto che le donne italiane e venete occupano nella società va fatto conoscere (nel lavoro, nella famiglia, nella salute) per aiutare la reciproca conoscenza e un’integrazione valida. Partendo da questo presupposto e da tale convinzione, è nata l’iniziativa “I diritti delle donne: diritti di tutti”, presentata oggi 14 marzo a Padova dall’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon e che – tramite lo strumento delle conferenze pubbliche – intende informare sulla condizione della donna il particolare pubblico studentesco, multiculturale e multietnico, che frequenta i Centri Territoriali Permanenti di Padova, Abano e Cittadella per imparare la lingua italiana.

Il ciclo di conferenze è promosso e curato dal C.T.P. “Diego Valeri”di Padova e dall’Associazione “Moderata Fonte” ed è stato assunto dalla Regione Veneto come progetto-pilota nell’ambito del programma regionale di interventi sull’immigrazione.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa – che è la prima in Italia nel suo genere – hanno partecipato anche la Dirigente del C.T.P. “D.Valeri” di Padova Ignazia Nespolo e la Presidente dell’Associazione culturale “Moderata Fonte” Anna Maria Zanetti.

“La situazione delle donne – ha sostenuto Zanetti – è un elemento centrale e imprescindibile per capire lo sviluppo sociale e culturale di qualsiasi società, per comprenderne le regole di convivenza e per confrontarsi correttamente con esse da parte di tutti”.

Raffaele Zanon

Assessore Regionale Ai flussi migratori

Ignazia Nespolo

Dirigente C.T.P. “Diego Valeri

Anna Maria Zanetti

Presidente Associazione “Moderata Fonte”

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato. Clicca per la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi