L'Altra Storia

Con questo ciclo di conferenze, l’Associazione Moderata Fonte – attiva nel Veneto dal 1989 con lo scopo di valorizzare la cultura femminile del passato e del presente – intende contribuire a far conoscere la storia delle donne nel Veneto e in Italia.
Storia che è ancora, per molti aspetti, sconosciuta.

Con questo ciclo di conferenze, l’Associazione Moderata Fonte – attiva nel Veneto dal 1989 con lo scopo di valorizzare la cultura femminile del passato e del presente – intende contribuire a far conoscere la storia delle donne nel Veneto e in Italia.
Storia che è ancora, per molti aspetti, sconosciuta.

Altra” storia, proprio perché la storia delle donne fa parte, poco o nulla, di quella “ufficiale” inserita nei programmi
scolastici e anche di quella “divulgata” tra la gente “comune” da libri, giornali, mass media. Noi sosteniamo invece che, oggi più che mai, per rendere più forti, più compiute, più giuste, le società democratiche c’è un bisogno imperativo
di far conoscere idee, avvenimenti, personaggi femminili che hanno espresso il loro punto di vista di libertà sul mondo, hanno lavorato (quasi sempre oscuramente) per migliorare la società, e nell’ultima parte del secolo XX,
hanno rivoluzionato pacificamente il modo di vita sociale, culturale e il rapporto tra donne e uomini chiarendo
che il genere umano è costituito da due sessi – femminile e maschile – nessuno dei quali deve sopraffare l’altro.

Ringraziamo la Provincia di Venezia, la Fondazione Ca.Ri.Ve., i Comuni di Venezia, Portogruaro, Chioggia e Mirano,
le scuole secondarie superiori di Portogruaro e Chioggia, le università della terza età e dell’età adulta di Venezia e Mestre, che hanno sostenuto questo progetto.

Questo primo ciclo di conferenze ha puntato a far conoscere alcune personalità femminili del Cinquecento e del Settecento veneziano (letterate come Moderata Fonte, giornaliste antesignane come Elisabetta Caminer), dell’Ottocento e Novecento veneto (la padovana Gualberta Alaide Beccari e la vicentina Elisa Salerno) distintesi a livello nazionale per la complessa, e anticipatrice, attività politica ed educativa.

Nella conferenza conclusiva, queste singole figure di donne lasceranno il passo a un movimento collettivo – il femminismo veneto negli anni Settanta del secolo scorso – soggetto politico che ha raccolto e rimesso in moto il desiderio di vita, pensiero, azione, protagonismo delle donne nelle società occidentali.

Questo sito utilizza cookie tecnici di funzionalità (per la corretta navigazione) e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Accetti i cookie sia cliccando sul pulsante a lato. Clicca per la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi